Ancona

Ancona è il capoluogo delle Marche ed è una città ricca di storia, monumenti, chiese e musei, una città diversa dalle altre province  marchigiane poiché è anche e sopratutto una città portuale e pertanto il mare si sente ovunque. C’è poi una Ancona “nascosta” tutta da scoprire….

Semo d’Ancona
Te stu mondo nun c’è cità più bela

Ancona mía, de te per fa’ a cazzoti
tanto Arcaròlí quanto Portolòti
sopra ogni bracio cià ‘na pagnòtela…

E queli nati su, a la sbigiarela
del Campeto?…Che fior de giovinoti!
…I Sampietròli pare chioti chioti:
‘nvece è majestri a dà la “ciacatela”.

Qui, fa’ a cazzoti è un’arte, un’arte vera;
semo stirpe ribuste, ardite, sane….
…Caribaldi cià visto a fa la guera!

Quando a Marsala e, po’, a Calatafimi,
strideva: “Avanti, figli de…MAMANE!”
niantri d’Ancona èrimi sempre i primi…

Dulio Scandali

ANCONA MIA… per leggere altre odi / poesie dedicate ad Ancona.

La città di Ancona è vivibile e girarla a piedi ci vogliono almeno 3 giorni. Girando per il centro si incontrano monumenti, chiese e pezzi di storia oltre ai negozi più moderni. La camminata dal Passetto a Piazza Cavour, ad esempio, è sempre un’esperienza unica, ancora di più se la si percorre durante i 4 giorni della festa patronale di San Ciriaco nei primi giorni di maggio in cui tutto è in festa e pieno di bancarelle di ogni genere, dove si possono degustare le tipicità marchigiane.

La Cattedrale di San Ciriaco è Il monumento più rappresentativo della città di Ancona: una splendida basilica romanico-gotica, con elementi bizantini,costruita sulle fondamenta di un tempio italico del IV sec. a.C. e di una successiva chiesa paleocristiana.

Da visitare assolutamente la Chiesa di Santa Maria della Piazza, un capolavoro di arte romanica, caratteristica per la facciata ad archetti e per le figure simboliche scolpite intorno al portale; la Mole Vanvitelliana, una splendida isola artificiale a pianta pentagonale all’interno del porto, costruita su progetto dell’architetto papale Luigi Vanvitelli; la particolarissima Fontana del Calamo o delle Tredici Cannelle nel cuore del centro storico; la Chiesa di San Francesco alle Scale, la Loggia dei Mercanti, l’Arco di Traiano e molto altro.

Consigliamo una visita anche al Museo tattile Omero, uno dei pochi al mondo e l’unico in Italia, che permette anche ai non vedenti di avvicinarsi all’arte potendo toccare calchi in gesso a grandezza naturale di famose opere scultoree, modellini architettonici di celebri monumenti, ma anche reperti archeologici e sculture originali di artisti contemporanei; al Museo Archeologico Nazionale delle Marche  e alla Pinacoteca Comunale.

Consigliatissima una visita ad Ancona Nascosta. Potete trovare qui tutte le info necessarie.

ancona in breve

Regione: Marche

Provincia: Ancona

Sigla Provincia: AN

Cap: 60100

Popolazione: 100343 abitanti 

Superficie: 123,71 Kmq

Altitudine: 16 m (Sul livello del mare)

Prefisso Telefonico: 071

Denominazione Abitanti: Anconitani O Anconetani 

Santo Patrono: San Ciriaco Di Gerusalemme festeggiato il 4 Maggio

Etimologia del nome: Deriva dal greco agkon, gomito, in riferimento alla forma ricurva dalla costa.

tipicittà

Aziende, Attività, Artigiani per il tuo Shopping Marchigiano

 

a tavola

Ecco dove  gustare piatti particolari e tipici

 

InfoPoint

Per il turista che intende visitare la città, l’Infopoint turistico del Comune di Ancona dà informazioni riguardanti manifestazioni, spettacoli teatrali, eventi per bambini, conferenze, feste e sagre cittadine e non.

Orari di apertura:
dal lunedì al sabato: 10 alle 13 e dalle 15 alle 19
domenica: dalle 10 alle 13.

Contatti:
Via della Loggia n.50, di fianco al Teatro delle Muse, di fronte al porto.
Tel 071 358991 – fax 071 3589912
E-mail: iat.ancona@provincia.ancona.it

buon Viaggio!

Di seguito trovate una serie di link utili per conoscere gli itinerari migliori per visitare Ancona:

Comune di Ancona
Visita Ancona
Italia Mia